Nel futuro il video marketing sarà un elemento imprescindibile nella strategia di ogni azienda o marchio. E’ dimostrato che gli utenti visualizzano un miliardo di ore di video su youtube o altre piattaforme al giorno. Il video è più semplice ed immediato e può veicolare un messaggio in maniera più forte e convincente.

Siamo ancora agli inizi ma nei prossimi anni a cominciare dal 2021 il video marketing spazzerà qualsiasi altra forma di pubblicità e sarà il principale contenuto a cui non potrai rinunciare. Sia che tu gestisca un impresa, che tu sia un responsabile del marketing, dovrai cominciare a considerare di implementare la tua strategia con il video.

Vogliamo iniziare con alcuni consigli e le migliori azioni da intraprendere per non sbagliare in partenza.

Perché il video?

Il video è un formato di contenuto versatile e accattivante che non solo ci fornisce un’immagine reale di ciò che sta accadendo; è anche facile condividere su più piattaforme. Ai consumatori piace perché è facile da comprendere, divertente e coinvolgente, e ai professionisti del marketing piace perché può offrire un ritorno sull’investimento (ROI) potenzialmente enorme attraverso molti canali.

Il video è anche molto accessibile a chiunque abbia accesso a Internet, sia da guardare che da produrre. Ma sulla produzione stai attento perchè la qualità è cruciale per avere successo.

Le tipologie di video che puoi produrre sono molte, ed è consigliabile cercare di capire gli obiettivi e il tuo pubblico prima di iniziare a produrre video.

Ecco alcune tipologie diverse per stile e linguaggio.

I tutorial possono aiutare a far conoscere e spiegare il tuo prodotto o servizio e possono essere utilizzati insieme alle istruzioni, alle attività del servizio clienti e a tutta un’altra gamma di applicazioni.

Le interviste possono aiutare a incoraggiare la conversazione tra le parti o mostrare un ospite speciale o un influencer. Se stai creando video con esperti ospiti, ad esempio, puoi sempre riutilizzare l’audio e commercializzarlo come podcast.

Le recensioni dei prodotti e i video dimostrativi possono essere creati dagli ambasciatori del marchio in cambio di prodotti gratuiti. Se riesci a trovare persone nel tuo settore che cercano di aumentare il loro seguito sui social, questo può essere un ottimo modo per ottenere essenzialmente pubblicità gratuita. Ciò può anche aiutarti a trovare informazioni sul prodotto se le persone che fanno le recensioni video hanno molto coinvolgimento e commenti. Quindi, in un certo senso, può funzionare come una ricerca di mercato.

Il video dal vivo è la migliore opportunità per conoscere da vicino e in modo personale il tuo pubblico e funziona bene in particolare sui canali social.

5 statistiche che dimostrano che i professionisti del marketing hanno bisogno di video

1. Informare ed educare 

Il 97% dei professionisti del marketing afferma che i video aiutano i clienti a comprendere i prodotti.

Con il mercato che va sempre più verso l’e-commerce e le vendite online che stanno toccando picchi sempre più alti, ormai anche i negozi fisici si stanno convertendo e prendendo la strada del commercio elettronico. La sfida dunque è avvicinare il cliente sempre più all’esperienza che farebbe in un punto vendita, ma stando comodamente seduto a casa propria. Ecco quindi che il video assume la sua importanza, ossia spiegare,  motivare e spingere all’acquisto.

2. Ottimizzazione dei motori di ricerca

Oltre l’80% di tutto il traffico sarà costituito da video entro il 2021 .

I motori di ricerca adorano i video perché li vedono come contenuti di alta qualità, quindi a tal fine, l’utilizzo di video in vari tipi di contenuti e sulle tue pagine web principali può fare miracoli per il tuo SEO, purché i video stessi siano ottimizzati correttamente. Ciò significa incorporare le giuste parole chiave, una solida meta descrizione e anche un titolo forte.

3. Restare competitivi 

L’81% delle aziende ora utilizza i video per il marketing. 

I video sono fantastici per veicolare tutti i tipi di messaggi  e, se pensiamo in termini di praticità, un breve video esplicativo unico può fare la differenza quando si tratta di educare le persone sui dettagli del tuo particolare prodotto. Usando lo storytelling e tipi di media unici puoi facilmente catturare l’attenzione delle persone.

A seconda di come si abbina al tuo prodotto, potresti voler utilizzare un video esplicativo animato o illustrato per distinguerti dalla massa (e non sembrare troppo invadente).

4. Vicino alle persone

Il video live rappresenterà il 13% del traffico entro il 2021. 

Instagram Stories e Snapchat sono entrambi fantastici per offrire alle persone scorci intimi o brevi sguardi personali di ciò che stai facendo e sono fantastici per gli strumenti creativi. La cosa interessante di questi video è che sono attivi solo per 24 ore, quindi creano un’atmosfera più in tempo reale.

  • I contenuti in tempo reale sono ottimi per:
  • Offrire una sensazione di interazione faccia a faccia
  • Costruire la fiducia nel marchio
  • Offrire al pubblico aggiornamenti casuali e interessanti (ad esempio: dietro le quinte)

5. Promuovere le conversioni

Il 90% dei consumatori afferma che un video li aiuterà a prendere una decisione di acquisto. 

Il 76% delle persone che hanno l’opportunità di vedere un prodotto in azione tramite un video esplicativo lo acquisteranno. E le pagine di destinazione sono anche ottimi posti in cui posizionare i video. – presumibilmente aumentando i tassi di conversione  fino all’80%  (assicurati solo di mantenere la riproduzione automatica disattivata per non spaventare il cliente con rumori forti).

Un altro motivo per cui il video è ottimo per le conversioni sui siti Web è che in realtà tengono le persone sul sito abbastanza a lungo. Ciò è particolarmente vero per coloro che non sono grandi lettori (una buona regola pratica è presumere che gli occhi delle persone potrebbero essere stanchi di guardare uno schermo tutto il giorno). Presumibilmente le persone che guardano un video rimangono in per circa due minuti in più .

Suggerimenti per le migliori pratiche di marketing video

Ok, ecco alcuni fantastici motivi per incorporare video nelle tue attività di marketing . Ma come realizzi effettivamente un video coinvolgente e ottimizzato? Ecco alcuni suggerimenti.

Prima di tutto, scopri qual è la lunghezza del video ideale per la tua piattaforma

  • Instagram: 30 secondi
  • Twitter: 45 secondi
  • Facebook: 1 minuto
  • YouTube: 2 minuti

Altre cose che da fare per garantire il miglior coinvolgimento e accessibilità, oltre a potenziare il tuo SEO, includono l’uso dei sottotitoli per la riproduzione automatica e il silenzio del video se si trova su una pagina di destinazione. I video sulle pagine di destinazione possono essere molto efficaci, ma solo se non spaventano gli spettatori. Dovrai anche assicurarti di mantenere il tuo video mobile friendly su tutta la linea.

Per capire come stanno andando i tuoi video, pratica buoni standard SEO e controlla sempre le tue metriche. Puoi sviluppare una libreria standard di vari video e mantenerli organizzati su YouTube, quindi incorporarli in varie forme di contenuto come blog ed e-mail. E non dimenticare i tuoi inviti all’azione, che di solito su YouTube consistono in una piccola annotazione che suggerisce che gli utenti si iscrivano al tuo canale.

Un approccio più solido alla gestione dei contenuti video e al monitoraggio del suo ROI completo consiste nell’utilizzare un servizio di hosting video dedicato.

Conclusione

Il video non è solo divertente, è davvero uno dei modi migliori per avvicinarsi al tuo pubblico e dare loro una visione reale di ciò che tu e la tua attività  state facendo. La chiave qui è pensare oltre al profitto e al prodotto: mostra loro qualcosa sulla tua filosofia, o condividi alcune informazioni su un evento interessante o offri alcune informazioni preziose. Più ti conscono, più è probabile che rimangano.

Menu